Categoria: Coniglio

Orecchie lunghe, incisivi affilati e graziosi pon pon sul posteriore sono i tratti distintivi del terzo animale da compagnia più diffuso nel mondo: il coniglio.

Ma qual è il modo giusto di prendersi cura di queste simpatiche palle di pelo? Come per le cavie, anche nei conigli la parola d’ordine è fieno, naturale o aromatizzato con camomilla, erba medica, dente di leone o – nel caso dei cuccioli – fieno alfa alfa.

Fare una buona scorta di sacchi di fieno di ottima qualità è essenziale perché il coniglio lo userà sia come lettiera (e quindi come substrato nella gabbia o nella conigliera) che come alimento. È vitale per il loro benessere perché grazie alle fibre lunghe del fieno i conigli riescono a molare gli incisivi in modo naturale, prevenendo la comparsa di gravi patologie.

Se la fieniera (o “porta fieno”) non dovrà mai essere vuota, anche beverino e ciotola del cibo dovranno essere sempre ben fornite di acqua fresca e alimenti vegetali ricchi di vitamine e sali minerali essenziali, ma anche di alimenti pellettati di ottima qualità specifici per coniglio.

Evitiamo snack raffinati con cereali, coloranti e zuccheri che sono estremamente dannosi per la loro salute e preferiamo alternative naturali come banana disidratata, carota essiccata, ecc…

Chiunque abbia già avuto un coniglio conosce il termine “sfloppare”, e per i novizi scoprire di cosa si tratta sarà una vera emozione indimenticabile.

Sì perché dopo il lauto pasto, il popcorning, le corse nei tunnel gioco, l’esplorazione del giardino e i salti su e giù da letto e divano, il nostro coniglio vorrà riposarsi – arte in cui sarà particolarmente talentuoso.

Tappeti confortevoli, cucce, lettini e coperte con loro non saranno mai abbastanza, sia nella gabbia che in giro per casa.

Al contrario di quanto pensino in tanti, i conigli sono animali molto affettuosi e hanno bisogno di interagire con il padrone, di girare liberi per casa (che va messa in sicurezza) e possibilmente di avere un compagno con cui giocare e farsi compagnia.

Per questo sarà importante mettere tappetini assorbenti e giocattoli in legno, in canapa o in altro materiale per loro sicuro da rosicchiare in vari punti della stanza.

Ma i conigli apprezzano molto anche l’aria aperta. Se abbiamo un giardino possiamo attrezzare dei recinti dove farli giocare o fargli fare una passeggiata con guinzaglio e pettorina.

Ricordiamoci però di munirci di spazzola, pettine o guanto gommato per ripulire bene il pelo da sporcizia e detriti, e anche per aiutarli a mantenere il sottopelo senza nodi – in particolare durante i periodi di muta.

La Muta del Coniglio

Avreste mai pensato che anche i conigli una volta ogni tanto hanno bisogno di una bella messa in piega dal parrucchiere? Ebbene sì, anche loro di quando in quando  …

Qual è il verso del coniglio?

Da piccoli a scuola ci insegnavano i versi dei vari animali, dal barrito dell’elefante, passando allo starnazzare delle oche, fino ad arrivare al raglio dell’asino…ci spiegavano che ogni specie …