Categoria: Furetto

Il furetto è un piccolo mammifero esotico della famiglia dei mustelidi, diretto discendente della puzzola europea e che nei secoli passati veniva utilizzato per stanare i conigli nei loro cunicoli, sfruttando il corpo lungo e affusolato.

Il furetto moderno ha smesso i panni da cacciatore. Oggi si dedica soprattutto a dormire, almeno 18 ore al giorno che ama trascorrere in amache, cubi di pile e cucce di varie forme purché ben imbottite.

Data la sua indole curiosa, prima di prendere con noi un furetto dovremo sicuramente mettere in sicurezza tutte le stanze in cui lo lasceremo esplorare. Sono animali in grado di infilarsi in spazi di pochissimi centimetri e che rischiano di restare incastrati o fuggire all’esterno, cadere e ferirsi gravemente.

Per questo è bene munirsi di recinti idonei per furetti da cui non potranno né passare attraverso né arrampicarsi e scavalcare.

Oltre ai recinti è consigliabile acquistare una gabbia, ampia e su più livelli. L’ideale per i furetti è poter stare liberi tutto il giorno ma se non siamo certi della sicurezza della stanza, chiuderli in gabbia durante la notte e quando non siamo a casa è una soluzione eccellente.

Oltre a doverla arredare con le comodità per la nanna, aggiungeremo ciotole sospese per crocchette, che dovranno avere sempre a disposizione, e acqua fresca (in ciotola o nel beverino).

Nella dieta del furetto dovranno prevalere le proteine di carni bianche quindi è bene leggere le etichette dei mangimi secchi o delle scatolette di cibo umido monoproteico per scegliere quelli migliori, assolutamente senza cereali, sale o zuccheri aggiunti.

Ogni tanto gli potremo dare premietti e snack golosi ma salutari, come carne essiccata di pollo o di anatra, olio di fegato di merluzzo, olio di salmone e pasta al malto per lo smaltimento dei boli di pelo – soprattutto nei periodi di muta stagionale.

Cassetta igienica (meglio la classica rettangolare all’angolare), lettiera e tappetini igienici non potranno mancare, soprattutto se consideriamo che i furetti sono animali molto prolifici da questo punto di vista…

Meglio evitare shampoo e deodoranti, per la pulizia quotidiana ci pensano da soli e in caso di bisogno potremo optare per delle salviettine umidificate per neonati o del detergente neutro delicato. Ricordiamoci però di tagliare le unghie con un tagliaunghie per gatti ogni 2 settimane.

Inoltre per tutto il periodo primavera-estate dovremo utilizzare regolarmente le pipette di antiparassitario contro pulci, zecche e soprattutto i terribili flebotomi.

Infine, trasportino, guinzaglio e pettorina (meglio quella a 8) sono indispensabili per portarli sempre con noi, anche durante le passeggiate.

I furetti sono animali dolcissimi, buffi, pieni di gioia che sicuramente ti sapranno dare tantissimo affetto ma che richiedono anche molte attenzioni e una preparazione preventiva della casa. Prima di prenderne uno o una coppia, informati molto bene e cerca un veterinario esperto in furetti nella tua zona.

Cosa Mangia un Furetto?

Il furetto (Mustela Putorius Furo) è un carnivoro obbligato, ciò significa che la sua dieta dev’essere costituita quasi esclusivamente da proteine animali. Per il suo aspetto allungato e il …