Il-Furetto-Come-Animale-Domestico

Il furetto è uno degli animali da compagnia più comuni in molti paesi del mondo come Stati Uniti, Regno Unito e paesi dell’est Europa.

In Italia il numero dei furetti nelle nostre case è cresciuto esponenzialmente negli ultimi 10 anni, in particolare al centro-nord dove gli allevamenti amatoriali sono più diffusi e c’è maggiore copertura di veterinari esperti.

Ma com’è avere un furetto come animale domestico?

Il Furetto Come Animale Domestico

Il furetto è piccolo ma strabordante di personalità. È vivace, giocoso, affettuoso, intelligente e si lega in modo indissolubile con la propria famiglia. È un animale capace di affezionarsi anche agli altri animali di casa che ha bisogno di condividere momenti e luoghi con altri. Il furetto è un animale molto sensibile, addirittura emotivo, se lasciato abbandonato a sé stesso si lascerà andare alla depressione.

La giornata tipo di un furetto è soprattutto dedicata alla nanna, circa 16-18 ore al giorno per l’esattezza. Sono animali crepuscolari che si attivano in particolar modo nelle ore serali ma sono anche metereopatici il che significa che nel periodo freddo e nelle giornate uggiose, li vedremo poco. Al contrario saranno molto attivi d’estate e nelle giornate di sole.

Quando è sveglio il furetto ama molto giocare e cercherà l’interazione con gli altri animali e con noi. Ama i giochi e come i gatti adora scatole e sacchetti.

Caratteristiche Particolari del Furetto

Caratteristiche-Particolari-del-Furetto

Il furetto è un carnivoro stretto e per questo deve rispettare un’alimentazione molto precisa, per scoprirne di più potete consultare il nostro articolo Cosa Mangia un Furetto.

È un mustelide, un parente di faine, visoni, ermellini… e puzzole europee… come quest’ultima anche il furetto ha delle “ghiandole della puzza” ma al contrario delle puzzole domestiche non deve MAI essere sghiandolato. È una procedura inutile e molto molto pericolosa. Il furetto potrebbe rilasciare un po’ di questo odore particolare e abbastanza forte in determinate situazioni di paura o di estremo relax ma sono momenti sporadici e l’odore intenso si dissipa in pochi secondi. Capito? NON-SI-DEVE-SGHIANDOLARE.

Al contrario il furetto va sterilizzato, in particolare le femmine che una volta entrate in calore se non vengono coperte dal maschio possono rischiare la morte. Attenzione però, non dovremo sterilizzarli chirurgicamente ma chimicamente, tramite l’inserimento di un impianto di sterilizzazione sottocute da parte del nostro veterinario. L’impianto ha una durata di 2-4 anni e poi dovremo rimetterlo alla comparsa dei primi segni di calore.

Il furetto ha anche un suo odore corporeo “muschiato” abbastanza particolare. C’è chi lo ama e chi lo tollera meno. Per chi entra nelle nostre case e non ha l’olfatto allenato può essere un odore prevaricante e non dovremo sorprenderci se qualche parente o vicino si lamenterà ma ogni animale ha il proprio odore, anche noi, per contenerlo è importante una buona igiene degli ambienti, delle sue coperte/cucce e della cassettina igienica.

Risponde al nome, è molto intelligente e ha la tendenza a rubare gli oggetti che preferisce e a nasconderli in un luogo o due della casa, ad esempio sotto al divano.

È un Maschietto o una Femminuccia?

È facilissimo riconoscere il sesso di un furetto perché i maschietti hanno ben visibile sul pancino una specie di “ombelico” che però non è l’ombelico ma… il pene. C’è un divertentissimo video intitolato “don’t kiss the ferret belly button” dove si spiega proprio questo aspetto con grande ilarità.

Il Furetto in Casa

Il furetto ha la tendenza a mettersi spesso in condizioni di pericolo. Prima di prendere con noi un furetto è d’obbligo mettere “a prova di furetto” la casa (il famoso “ferret proofing”), ciò significa fare in modo che tutte le stanze in cui lui può entrare (ricordiamo che il furetto non dovrà vivere in gabbia ma essere libero in casa, anche se è concesso limitargli l’accesso ad alcune aree o stanze della casa) siano sicure. Ad esempio:

  • Chiudere tutte le fessure dove potrebbe infilarsi e restare incastrato e/o che lo potrebbero condurre all’esterno o in aree proibite di casa (se ci passa la testa, ci passa anche tutto il resto);
  • Assicurarsi che tutti gli oggetti fragili e pericolosi per lui siano ad almeno 1 metro dalla sua portata e che non ci siano oggetti vicini su cui potrebbe arrampicarsi per raggiungerli;
  • Mettere in sicurezza finestre, balconi, porte d’accesso e assicurarsi che non siano raggiungibili attraverso l’arrampicata.
  • Riporre lontano dalla sua portata cibi a lui vietati. In alcuni casi sarà necessario aggiungere un blocco per bambini ai cassetti o agli sportelli perché il furetto è molto intelligente e soprattutto cocciuto.
  • Il furetto si arrampica quindi se dovete mettere in sicurezza qualcosa o vietargli l’accesso a certe aree, non utilizzate reti ma plexiglass. I recinti per bambini hanno sbarre troppo piccole e lui ci passa attraverso. Plexiglass e legno sono le uniche superfici sicure. In alternativa i specifici per furetti che si possono trovare online.

Alcuni luoghi irresistibili: armadi, divani (attenzioni ai divani letto in cui potrebbero restare intrappolati o feriti nei meccanismi), cestini della spazzatura, cassetti, sportelli, frigorifero/congelatore, cassette degli attrezzi, lavatrice, lavastoviglie, forno, ripostiglio dei detersivi, scarpiere, wc…

Dove Prendere un Furetto

 

Il Furetto Domestico

Se possibile, preferiamo sempre l’adozione. Ci sono diverse associazioni con tanti furetti in cerca di una nuova casa. In alternativa possiamo trovare ottimi allevamenti amatoriali. Controlliamo sempre la loro reputazione sui social network prima di sceglierne uno.

Il Veterinario

Il veterinario sarà un po’ il nostro migliore amico. Un furetto vive in media 6-8 anni anche se l’età si sta allungando sempre di più verso i 10. Dai 4-5 anni in su il furetto ha la tendenza a sviluppare brutte patologie che richiederanno interventi e cure mediche molto costosi; da questa età sarà necessario fare un check-up annuale generale di prevenzione.

Sono animali con la predisposizione a formare tumori ma possono frequentemente soffrire anche di patologie cardiache, intestinali… Scegliamo un veterinario ESPERTO in furetti e possibilmente con un ambulatorio che risponde anche di notte e nei festivi, oppure cerchiamone uno in zona come appoggio d’emergenza.

I Furetti nel Mondo

Negli Stati Uniti (così come in altri Paesi del mondo) ci sono stati che hanno vietato il furetto come animale da compagnia. La California e New York sono gli esempi più famosi… da anni ci si batte per abolire il divieto ma al momento non sembrano esserci aperture positive. In questi stati è vietata la compravendita ma anche la detenzione di furetti, a meno di essere animali già posseduti prima dell’istituzione del divieto e avere un permesso. In molti casi non è nemmeno possibile trasferirsi in quegli stati se si è in possesso di un furetto, pena la confisca. Purtroppo è un discorso molto complesso che qui non possiamo sviluppare in modo approfondito ma se pensate di traslocare all’estero, controllate bene le leggi in merito alla detenzione di furetti!

FAQ

🐾 1. I furetti sono dei buoni animali domestici?

I furetti sono animali domestici eccezionali. Si legano molto alla famiglia e sono sempre carichi di gioia. Annoiarsi con loro è impossibile ma richiedono anche molte cure spesso costose.

🐾 2. I furetti sono divertenti?

Sono degli animali che concentrano la loro vitalità in pochissime ore della giornata ma in quei momenti sono delle bombe di divertimento. Amano giocare, sono buffi e maldestri. Quando si scatenano emettono un suono simile al verso del tacchino che in gergo chiamiamo “potpottare”.

🐾 3. I furetti vanno d’accordo con i cani?

Con un buon inserimento i furetti possono legarsi a qualunque animale di casa purché non siano animali “preda” (es. conigli, ratti, cavie…). Sono moltissimi i video di furetti in simbiosi con cani e gatti. Ovviamente dipende dal carattere del furetto, dell’altro animale e se il furetto ha vissuto traumi precedenti che potrebbero aver segnato il suo carattere.

🐾 4. I furetti fanno pipì ovunque?

Vorrei dire di no ma la verità è che sì, il furetto può essere abituato alla lettiera ma tenderà a fare i bisogni in giro per casa. Sempre però in alcuni punti e quindi basterà attrezzarsi con tappetini igienici o giornali.

🐾 5. Quante ore devono trascorrere fuori dalla gabbia i furetti?

I furetti non sono animali da gabbia, devono poter vivere liberi per casa come un gatto o un cane anche se molti di noi hanno una stanza tutta per loro e/o una gabbia, che però manteniamo sempre aperta e che loro vivono come una comodità, un rifugio per dormire. Possiamo chiuderli in gabbia solo quando non siamo in casa, per sicurezza, oppure durante la notte ma sempre e solo per assicurarci che siano al sicuro e non per pigrizia nostra.

🐾 6. Posso lasciare il mio furetto a casa da solo?

Sì a patto che la casa sia messa in sicurezza in modo scrupoloso. In alternativa possiamo lasciare a disposizione una stanza per loro e/o una gabbia ampia e ricca di comfort, con acqua fresca e cibo a disposizione, che manterremo pulita e collocheremo lontano da sole diretto e correnti d’aria. Ricordiamoci che però la gabbia è solo una soluzione temporanea e che loro dovranno vivere in casa con noi, non rinchiusi.

POSTA UN COMMENTO