Lettiera autopulente: le migliori del 2022

Chi ha un gatto sa come sia importante predisporre una comoda lettiera per fargli fare i suoi bisogni e nasconderli.

Tuttavia questa struttura deve essere mantenuta sempre perfettamente pulita. È necessario cambiare spesso la sabbietta, magati con un tipo agglomerante che risolve anche il problema dei cattivi odori.

Oggi però sul mercato puoi acquistare la migliore lettiera autopulente che semplifica notevolmente la gestione dell’igiene personale dei tuo micio, rendendoti la vita molto, molto più piacevole.

Questo articolo è stato aggiornato nel giugno 2022 con nuovi contenuti e con le ultimissime novità disponibili sul mercato.

Come scegliere una lettiera autopulente

Prima di lanciarsi negli acquisti, è bene conoscere un po più da vicino queste avveniristiche strutture.

lettiera autopulente
  • Dimensioni della lettiera

Sembra banale da dire ma devi scegliere una lettiera che sia adatta alle dimensioni del tuo gatto.

Se hai un gatto piccolo ti può bastare un modello piccolo, ma se hai un gatto grande devi trovare una lettiera per gatti grandi. Una buona regola da osservare è che lo spazio interno a disposizione del gatto deve essere almeno di 1,5 volte la sua dimensione.

  • Dimensioni del tuo spazio

Le lettiere occupano spazio. Quelle motorizzate che effettuano determinati movimenti in automatico possono occupare più spazio di una lettiera tradizionale: assicurati quindi di avere abbastanza spazio.

Se scegli un modello alimentato elettricamente accertati che ci sia una presa vicina.

Inoltre non dimenticare di posizionare la lettiera non troppo vicina alla ciotola del cibo e dell’acqua.

  • Tipo di lettiera

Fai attenzione al tipo di lettiera da scegliere perché in fondo dipenderà dalle preferenze del tuo gatto.

I mici sono molto selettivi e se la lettiera che vedi in commercio non trova il loro consenso sarà una spesa inutile e uno spreco di denaro.

È una buona abitudine leggere l’opinione degli utenti, giusto per farsi un’idea.

  • Manutenzione e pulizia

Anche se fa molto del lavoro al posto tuo, devi comunque pulire la lettiera di tanto in tanto.

Si consiglia di scegliere un modello di marca facile da montare. I modelli più semplici sono generalmente più facili da pulire.

  • Livello di rumore

Le lettiere automatiche possono essere rumorose e spaventare i gattini un po’ timorosi.

È quindi bene visitare un negozio specializzato in accessori per animali al fine di verificare il livello di rumore dei diversi modelli.

Qual è la migliore lettiera autopulente?

Se mantenere pulita la lettiera giornalmente è una delle faccende per te più ingrate, o è un compito che svolgi frettolosamente perché hai poco tempo, le lettiere autopulenti automatiche possono essere un valido accessorio da prendere in considerazione.

La lettiera per gatti autopulente rileva quando il micio fa i suoi bisogni e li rimuove in modo automatico lasciando la sabbia pulita.

Elimina così la necessità di utilizzare la paletta.

Ovviamente non ti risolve il problema di fare la pulizia e la manutenzione settimanale per sostituire la sabbia e pulire il contenitore, ma se il tuo rapporto con la classica lettiera non è dei migliori vale la pena farci un pensierino.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori lettiere autopulenti:

1. Lettiera per gatti autopulente Petkit Pura X

Con si ha a che fare nello stesso tempo con l’elettricità e con un piccolo pelosetto particolarmente vivace non si può mai stare tranquilli. Meglio quindi scegliere un dispositivo fornito di protezioni extra di sicurezza.

Questo modello, indicato per gatti da 1,5 kg a 8 kg, ne ha in abbondanza. È infatti fornito di una serie di sensori (termico, infrarosso, di peso, infrarossi anti-pinch), di un sistema avanzato di rilevamento, di allarme remoto e di prevenzione degli incidenti.

Il suo particolare filtro la rende adatta a molteplici tipi di sabbietta, sia vegetale che di betonite. Il liquido detergente rimuove i cattivi odori.

Si può scegliere tra una modalità di pulizia automatica o programmata.

2. Lettiera per Gatti autopulente Omega Paw

Le lettiere autopulenti con funzionamento elettrico sono una grande comodità, però richiedono un investimento importante.

Se vuoi fare un passo in più rispetto a un modello tradizionale senza spendere un capitale, puoi optare per questo modello autopulente manuale.

L’azienda suggerisce di utilizzare la sabbietta agglomerante ed è facile capire perché. Una volta che il tuo micio ha espletato i suoi bisogni fisiologici, attendi il tempo necessario alla formazione delle ben note “pallottoline”.

A questo punto non devi far altro che sollevare la struttura e capovolgerla: la sabbietta cade verso il basso (quello che in realtà è il tetto capovolto) attraversando una griglia.

E quando riporti il corpo nella posizione originale, i rifiuti vengono raccolti in una vaschetta che può essere comodamente estratta per la pulizia.

3. Lettiera per gatti con sistema autopulente PetSafe ScoopFree Ultra

Non hai tempo (e voglia) di pulire la lettiera tutti i giorni? Allora questo modello è quel che fa per te: puoi dimenticarti di questa noiosa incombenza anche per settimane!

Il suo segreto è un esclusivo vassoio usa e getta con coperchio che contiene una sabbietta in cristallo altamente assorbente e che controlla gli odori. Togli il coperchio, posiziona il vassoio sotto la struttura e collega quest’ultima a una presa di corrente. Un rastrello raccoglie le impurità e le convoglia in un apposito contenitore. È presente un contatore che controlla quante volte il tuo gatto fa i suoi bisogni.

Dopo qualche settimana, rimuovi il vassoio, lo copri con il suo coperchio e lo elimini nella raccolta indifferenziata dei rifiuti.

4. Toilette per gatti autopulente Catit Smartsift

Sono in molti a ricercare un sistema semplice e poco impegnativo per mantenere la lettiera in perfetto stato, giorno dopo giorno.

Che ne dici se devi solo ruotare una leva?

In questo modo si dà aria alla sabbietta e si raccolgono automaticamente le deiezioni, che vengono depositate in un contenitore dedicato completo di fodera.

Il filtro in carbone trattiene efficacemente gli odori. La struttura ha una dimensione di 66 x 48 x 63 centimetri e la porta misura 26,4 cm di altezza x 24,4 cm di larghezza. Se lo si desidera è possibile togliere lo sportello di chiusura.

È adatta a gatti di qualsia taglia di gatto e può essere impiegata con ogni tipo di sabbietta agglomerante.

5. Toilette con setaccio autopulente per gatti Stefanplast Furba Top Chic

Lettiera, setaccio e… via la paletta! La struttura si compone in apparenza in modo tradizionale, con base e coperchio dotato di porta basculante.

In più al suo interno è presente un setaccio che consente di separare le deiezioni in modo pratico e veloce, senza dover utilizzare la classica paletta.

Gli scarti vengono poi eliminati secondo le proprie abitudini.

La porta basculante può essere tolta, rivelandosi una soluzione ideale per tutti i gattini un po’ timorosi.

Il look colorato della lettiera consente di armonizzarla con facilità in ogni ambiente domestico. Le sue dimensioni sono pari a 39,4 x 58,5 x 42,7 centimetri.

6. Cassetta per lettiera gatti autopulente Qilin

Dedicata ai tipi altamente tecnologici, questa lettiera sembra venuta direttamente dallo spazio!

Non devi far altro che cliccare sull’avveniristico pannello di controllo per attivare l’operazione di setacciatura con ciclo a rotazione. In questo modo i rifiuti vengono separati con cura dalla sabbietta pulita.

Ha un cassetto porta rifiuti extra large, di ben tredici litri di capacità. Grazie a questa soluzione progettuale puoi svuotarlo settimanalmente.

La struttura è dotata di un dispositivo di rilevamento automatico, a cui si affiancano diversi sensori (a infrarossi, di gravità, a infrarossi che evita i pizzicamento).

Il particolare design della lettiera si rivela ultra sicuro per i gatti e favorisce una corretta ventilazione.

7. Lettiera automatica per gatti Petkit Pura Max XSecure

E se ti dicessimo che esistono anche delle lettiere smart? Incredibile, vero?

Puoi scegliere tre tipi diversi di pulizia: automatica, programmata e manuale. Con quella automatica, è possibile interagire con l’app Petkit che ti consente di monitorare le abitudini del tuo micio. Tramite appositi sensori viene monitorato il peso del gatto, per quanto tempo fa uso della lettiera e la capacità della struttura.

Il serbatoio è realizzato in gomma tpe che respinge gli escrementi, evitando che sporchino la superficie. Il tessuto in nylon Oxford non teme i graffi e ostacola la fuoriuscita di escrementi di consistenza appiccicosa e urina.

È adatta a gatti di taglia grande o per più gatti che utilizzano la stessa lettiera.

8. Lettiera per gatti autopulente automatica Zlsd

Coloro che hanno un gatto di grossa taglia conoscono bene il problema dello spazio nella lettiera: sembra che non ce ne sia mai abbastanza.

Con questo modello il micione ha a disposizione un’ampia area per espletare le sue funzioni fisiologiche.

Il particolare design della struttura fa in modo che gli odori non invadano l’ambiente circostante, eliminando così ogni disagio.

La scatola destinata a contenere i rifiuti organici è all’interno della struttura. Viene inoltre filtrata anche la sabbia che rimane incastrata negli artigli, evitando che venga portata in giro per la casa (e depositata negli angoli più remoti). La struttura misura circa 60 x 45 x 38 cm.

Il gatto e la lettiera

Il gatto è un animale domestico molto indipendente. Tuttavia vuole sentirsi a proprio agio quando si tratta di igiene personale.

Per il tuo micio o la tua micia vuol dire avere uno spazio abbastanza grande e riservato dove fare i suoi bisogni.

miglior-lettiera-autopulente

La lettiera per gatti risponde a questo scopo, che sia una lettiera chiusa o una lettiera aperta il tuo amico peloso deve trovare una sorta di sabbia assorbente (di tipo vegetale, argillosa o in cristalli di silicio, capace di trattenere gli odori e agglomerante), dove scavare, assumere una posizione comoda e coprire i propri bisogni senza sporcarsi le zampe.

Il box – anche i contenitori si chiamano lettiere – deve essere di dimensioni adeguate a quelle del gatto.

C’è da dire che mantenere pulita la lettiera non è tra i compiti più gratificanti.

Meno male che oggi ci sono strutture che fanno tutto da sole (o quasi).

Come funziona la lettiera autopulente?

Le lettiere autopulenti hanno in genere due tipi di meccanismi:

  • i modelli semiautomatici che funzionano in modo manuale azionando una leva
  • le strutture meccaniche che utilizzano l’elettricità o le batterie per svolgere la loro funzione senza doverle attivare

Una lettiera autopulente elettrica, insieme alla sabbia di qualità e/o profumata, ti aiuterà a evitare che i cattivi odori che un gatto può lasciare si diffondano in casa.

Una toilette per gatti di questo tipo non solo gioverà a te limitando il tuo intervento all’essenziale, ma farà sentire meglio il tuo animale domestico, che potrà disporre di una cassetta per gatti in condizione igienica migliore.

A chi è utile una lettiera autopulente?

Anche se è la soluzione perfetta per tutti i proprietari di gatti, i wc per gatti autopulenti sono particolarmente indicati a…

  • chi trascorre molto tempo fuori casa
  • coloro che si sentono a disagio a rimuovere con la palettina le feci e l’urina del gatto

Tipi di lettiera autopulente

I modelli più avanzati di lettiere per gatti autopulenti sono dotati di sensori di movimento e attivazione automatica.

lettiera agglomerante

Questi sensori “captano” quando il gatto è nella lettiera e iniziano a funzionare dopo qualche istante che è uscito.

In questo modo il micetto non si spaventa quando il meccanismo entra in funzione.

Ecco le varie tipologie di dispositivi che puoi trovare sul mercato.

  • Lettiera manuale autopulente

Questo modello richiede l’attivazione manuale del meccanismo di autopulizia. È presente una manovella per ribaltare la sabbietta sporca in modo da mettere tutto nella vasca.

Un sistema interno rotante separa gli escrementi dalla lettiera pulita con un semplice giro di manovella.

Quindi resta da svuotare il serbatoio senza dover toccare gli escrementi.

Per mantenere pulita la lettiera per gatti è necessario svuotarla regolarmente, in modo che la toilette sia sana e pulita.

È un’attrezzatura igienica semplice ma pratica tra i tipi di lettiera autopulente economica. Tuttavia, occorre prestare attenzione a svuotare frequentemente questa lettiera per gatti per via del controllo degli odori.

  • Lettiera elettrica autopulente

La lettiera elettrica autopulente fa quasi tutto da sé.

È progettata con un dispositivo elettrico che raccoglie lo sporcoe lo deposita in un apposito sacco o serbatoio.

Quindi devi solo svuotare il serbatoio o buttare via il sacchetto senza entrare in contatto con la sabbia sporca.

Questa lettiera automatica può essere dotata di un sistema di abbattimento degli odori.

In genere le sue dimensioni sono notevoli, quindi è abbastanza ingombrante.

  • Lettiera autopulente smart

La lettiera smart è una cassetta per gatto autopulente pratica e funzionale.

È una delle migliori lettiere automatiche, dotata di un sistema di pulizia con vassoio che assorbe rifiuti e odori. E si cambia da sola!

Questa tecnologia consente la programmazione automatica dello smaltimento dei rifiuti con un intervallo di tempo compreso tra 20 minuti e 1 ora.

Il riempimento è automatico dopo la pulizia, con una quantità di lettiera pari a quella rimossa insieme alle feci.

Ha un prezzo piuttosto elevato sia in termini di investimento che in termini di funzionamento e difficilmente troverai una soluzione di questo tipo a basso prezzo anche nella vendita online.


Le migliori lettiere autopulenti


Domande frequenti

Le lettiere automatiche funzionano davvero?

Una lettiera automatica fa molto, ma non tutto.

A te rimane comunque il compito di mantenerla pulita, anche se potrai evitare di rimuovere gli escrementi del tuo gatto ogni giorno.

Dovrai svuotare un vassoio o uno scomparto con un sacchetto che contiene i rifiuti di gatto setacciati, nonché di rinnovare il fondo della sabbia ogni volta che ne avrai necessità.

Cos’è una lettiera automatica?

Si tratta di una lettiera autopulente che ti evita di effettuare un’approfondita pulizia settimanale.

Devi solo rimuovere il sacchetto o pulire il contenitore con i rifiuti organici del tuo gatto, oltre a ripristinare la quantità di sabbia. Controlla gli odori e ti evita di avere a che fare con rifiuti sgradevoli.

Posso usare una sabbia qualunque nella lettiera automatica?

In genere l’opzione migliore sono le sabbie agglomeranti o con gel di silice. In questo modo si facilita il compito del meccanismo di rastrellamento che divide la sporcizia dalla sabbia pulita.

I gatti sanno usare la lettiera autopulente?

Dipende molto dalgrado di adattabilità del tuo gatto. Molti gatti e gattini useranno istintivamente una lettiera senza bisogno di essere istruiti.

Inoltre possono essere facilmente addestrati a usare una lettiera o un vassoio per gattini, poiché questo è un comportamento naturale.

Sicuramente è più facile addestrare un gatto ad usare una determinata lettiera quando è ancora piccolo, se pensi di cambiare la lettiera con una autopulente per un gatto adulto rischi di disorientarlo e dovrai avere pazienza. E se al tuo gatto non piace la nuova lettiera corri il rischio di fare una spesa inutile

Ogni quanto pulire la lettiera?

La rimozione dei rifiuti organici e agglomerati del gatto andrebbe fatta ogni giorno, a meno che il contenitore di raccolta degli escrementi sia deodorato o abbia un sacchetto di raccolta che non lascia passare odori. Tutto comunque dipende dal volume di raccolta disponibile.

Come faccio a evitare che la lettiera puzzi in casa?

Innanzitutto posiziona la lettiera in un’area ben ventilata.

Per evitare che gli odori della lettiera si diffondano per casa, raccogli le feci ogni giorno e sostituisci la sabbia almeno una volta a settimana.

Trova una marca di lettiera che sia fatta di un materiale che abbia l’odore migliore per te e per il tuo gatto. E quando ti accorgi che la lettiera è usurata, sostituiscila senza pensarci troppo.

Conclusioni

Pulire tutti i giorni la lettiera del tuo adorabile micetto è un compito necessario ma per nulla piacevole.

Ma sai bene che se lo trascuri, le conseguenze non sono facilmente gestibili: la sabbia inizia a puzzare e il gatto non vuole più entrare (possiamo solo immaginare dove andrà ad espletare i suoi bisogni…).

Con una lettiera autopulente risolvi ogni problema. Puoi trovare modelli semplici e funzionali, che richiedono comunque un tuo intervento manuale, e tipi extra tecnologici che fanno tutto da soli. Li puoi addirittura controllare con un’app!

POSTA UN COMMENTO