Pollaio per galline: i migliori nel 2022

Allevare i polli ha innumerevoli vantaggi.

Puoi gustare deliziose uova fresche ogni giorno. Inoltre, non devi buttare via gli avanzi dei tuoi pasti, perché i polli ne sono ghiotti.

Tuttavia se vuoi che i tuoi animaletti si mantengano in piena salute, è importante fornire loro il miglior pollaio.

In questa struttura possono dormire in completa sicurezza e sono protetti dal vento e dalle intemperie. Inoltre, sono al riparo dai predatori perché il pollaio è a prova di volpe (e in alcuni casi è anche anti orso).

Quando le galline si sentono bene, depongono più uova, che sono più gustose. Ne trarrai vantaggio anche tu.

Questo articolo è stato aggiornato nel giugno 2022 con nuovi contenuti e con le ultimissime novità disponibili sul mercato.

Qual è il miglior pollaio per galline?

In apparenza un pollaio artigianale è la cosa più semplice del mondo. In realtà ci sono una serie di cose da prendere in considerazione per allestirlo nel modo migliore.

Innanzitutto devi prevedere una gabbia per polli notturna. Come suggerisce il nome, è il posto in cui i polli trascorrono la maggior parte delle ore buie.

Vanno posizionati anche dei nidi, dove le galline depongono le uova. In questo modo non devi attraversare l’intero pollaio se devi raccoglierle per preparare i tuoi manicaretti.

Non dimenticare un trespolo, che è il punto preferito dei polli quando hanno bisogno di riposo.

Ecco la lista dei migliori pollai per galline:

1. Pollaio per galline ovaiole da esterno Vounot

La raccolta delle uova è per molti lo scopo principale dell’allevamento dei polli. È importante quindi trovare una struttura che, come questa, abbia il nido facilmente accessibile dall’esterno.

Le galline possono covare tranquillamente in uno spazio a loro dedicato, comodo e tranquillo.

Nella parte sottostante gli animali si possono muovere in piena libertà, protetti da una robusta recinzione in rete metallica.

C’è anche un vassoio facilmente rimovibile per agevolare le operazioni di pulizia. Il tetto è impermeabile, favorisce la ventilazione e rende il clima interno particolarmente accogliente.

Le dimensioni complessive del pollaio sono pari a 210 ca (larghezza) x 85 cm (profondità) x 85 cm (altezza).

2. Pollaio con nidificazione e area di corsa in legno PawHut

I polli hanno bisogno di un adeguato spazio per muoversi, correre e razzolare. Niente di meglio quindi che avere a disposizione un’area recintata direttamente collegata al pollaio.

Tutto questo in una struttura in legno estremamente compatta, che trova facilmente posto anche in giardino.

Nella confezione sono inclusi numerosi accessori, che consentono di rendere il pollaio versatile e funzionale.

Ci sono due posatoi da posizionare all’interno, una rampa di accesso, una scatola per nidificare (la parte superiore è incernierata) e finestre schermate che favoriscono un’adeguata ventilazione per il benessere degli animali.

La struttura misura complessivamente 168 x 110,5 x 101,5A centimetri (l x p x h).

3. Pollaio in legno con rifugio Wiltec

Si dice che anche l’occhio vuole la sua parte. Nella scelta del pollaio è quindi importante porre la dovuta attenzione all’estetica, soprattutto se hai intenzione di posizionarlo in un punto ben in vista del tuo giardino.

Che ne dici allora di un modello in elegante legno di abete rosso?

Si tratta di una struttura completa di recinto e rifugio superiore, delle dimensioni indicative di 170 x 80 x 110 centimetri. Al suo interno è posizionato un trespolo per favorire il riposo dei tuoi animali. È inoltre presente una vaschetta estraibile per semplificare le operazioni di pulizia.

Il tetto è efficacemente isolato ed è apribile.

4. Pollaio in legno Pets Imperial Savoy

Quando le aspettative di allevamento sono piuttosto elevate, bisogna scegliere un pollaio non solo di ampie dimensioni, ma anche adeguatamente strutturato.

Progettato per 8 o 10 polli (a seconda della loro dimensione), ha una misura di 150 x 100 x 96 centimetri.

La sua dotazione comprende un grande vassoio in metallo zincato estraibile, ideato per rendere la pulizia semplice e veloce.

Sono inoltre presenti quattro posatoi e due cassette a sei scomparti per le uova. Il tetto è apribile e dà accesso a tutte le parti del pollaio. In questo modo è possibile identificare facilmente l’eventuale presenza di acari rossi e di altri parassiti ed intervenire in modo tempestivo in caso di necessità.

5. Pollaio gabbia per galline da giardino PawHut

Sarebbe bello ricevere la confezione del pollaio, aprirla e trovare già tutto montato e pronto ad accogliere i tuoi animali.

Bhè, anche se non è proprio così, il produttore assicura che il montaggio della struttura è veramente facile e rapido.

Si tratta di un modello con ampio recinto sottostante realizzato in metallo. Ha una cassetta di nidificazione incernierata nella parte superiore, due posatoi, rampa di accesso, finestre schermate.

Il suo design è compatto (la struttura misura 213 x 91 x 122 centimetri) e non occupa molto spazio, rivelandosi ideale da posizionare anche in giardino. È possibile aprire il tetto per pulire la struttura in tutte le sie parti.

6. Pollaio casetta per polli Ferplast

Chi è alle prime armi nell’allevamento avicolo, non ha bisogno di strutture complicate e super-accessoriate. Tutto dev’essere semplice ma nello stesso tempo improntato alla qualità.

Questo modello è adatto per accogliere quattro polli e ha una struttura in legno di pino con certificazione FSC. Il tetto è stato trattato con una particolare vernice per renderlo impermeabile.

La casetta dedicata alla cova, che ha una dimensione di 34 x 26 centimetri, occupa un posto separato e facilmente accessibile dall’esterno grazie a un apposito sportello.

La struttura misura nel suo complesso 124 x 98 x 110 centimetri e all’intero è di 85 x 63 cm.

7. Pollaio per galline da esterno PawHut

Anche i polli sono sensibili alle temperature troppo elevate o eccessivamente rigide. Ecco perché è necessario creare per loro un ambiente che garantisca il massimo comfort ambientale in ogni periodo dell’anno.

Il particolare tetto di questo pollaio è impermeabile ed è realizzato con pannelli in policarbonato. Si tratta di una soluzione progettuale che, oltre a favorire un’efficiente trasmissione della luce, ha un effetto isolante: mantiene l’interno caldo nei mesi invernali e fresco durante l’estate.

La struttura è in robusto legno di abete, che ne garantisce una lunga durata nel tempo, ed è trattato con una vernice a base d’acqua e non tossica.

8. Pollaio a casetta Capri Montidistribuzione

Predatori e agenti atmosferici avversi mettono a dura prova la vita delle galline. Proteggile allora con una struttura di questo tipo, realizzata con lamiere laterali antivento e antipioggia e rete zincata ed elettrosaldata.

Ha anche una tenda trasparente retinata che difende dalle intemperie la parte frontale. Le uova vengono estratte dall’esterno e sono protette dal rischio di rottura.

La dotazione include quattro mangiatoie lineari in plastica, due abbeveratoi alimentati da serbatoio, due posatoi realizzati in legno di faggio di un metro di lunghezza e un nido a doppio scomparto.

Sono inoltre presenti due padelle che si possono estrarre per la pulizia. Le istruzioni fotografiche guidano passo dopo passo nel montaggio della struttura.

9. Pollaio per galline da esterno LZQ

Se vuoi realizzare un allevamento di polli ruspanti questa è la soluzione giusta che soddisfa le tue esigenze. In uno spazio di tre metri di lunghezza e quattro metri di profondità, i tuoi animali possono scorrazzare liberamente, a tutto vantaggio del loro benessere.

La struttura è in acciaio zincato tubolare, mentre il tetto è in Pe con rivestimento in argento: oltre ad essere impermeabile offre un’efficace protezione dai raggi uv.

La porta è completa di serratura per assicurare la più totale sicurezza.

Il montaggio e lo smontaggio del pollaio sono agevolati dalla particolare connessione a bottone che si carica a molla.

10. Pollaio da giardino Rocila

Non tutti i pollai sono progettati per garantire un adeguato apporto idrico indispensabile per la salute dei loro ospiti pennuti. Eppure è un dettaglio non certo trascurabile.

Questo modello ha addirittura due abbeveratoi che vengono alimentati costantemente da un capiente serbatoio da otto litri (i tubi e i raccordi per realizzare l’impianto sono forniti in dotazione).

È presente un fondo grigliato per far rotolare le uova ai nidi posti lateralmente. Le deiezioni inoltre cadono al suolo. Le quattro mangiatoie in materiale plastico sono da 46 centimetri e sono complete di un coperchio in lamiera e di una rastrelliera che consente di evitare gli sprechi.

11. Casetta per galline ovaiole Ferplast

Un pollaio in resina termoplastica ha un grande vantaggio: è facile da gestire e da mantenere. Questo tipo di materiale è anche molto robusto e non teme le avversità atmosferiche.

Destinato ad accogliere sei galline ovaiole, il modello comprende una casetta per raccogliere le uova in legno verniciato.

Nella struttura è inoltre presente un trespolo in legno, una griglia di protezione e un cassetto estraibile destinato alla raccolta dello sporco. L’ampia apertura frontale è oscurabile con l’apposita tendina.

Il tetto è apribile per favorire l’accesso alla parte interna del pollaio e si può bloccare per garantire la massima sicurezza. Anche la porta può essere chiusa.


Tipi di pollaio

Che tipo di allevamento ti piacerebbe realizzare? La risposta a questa domanda è fondamentale per scegliere il tipo di pollaio da giardino più adatto a soddisfare le tue esigenze e aspettative.

pollai

Sul mercato puoi trovare in genere tre differenti tipologie di strutture, ciascuna pensata per offrire determinate prestazioni.

Le puoi acquistare anche nella vendita online.

  • Pollaio portatile

Se il tuo obiettivo è quello di allevare solo qualche gallina per poter gustare uova fresche tutti i giorni, si consiglia di optare per un modello trasportabile.

Ha una struttura compatta tipo cottage, completa di trespolo e di nidi per deporre le uova, e in più sono presenti delle ruote.

In questo modo lo puoi spostare da una parte all’altra del giardino per far sì che gli animali possano razzolare in posti sempre diversi.

  • Pollaio fisso

È il modello giusto se vuoi posizionare il pollaio in una determinata area per non spostarlo più.

Le sue dimensioni sono variabili: può essere molto compatto o estremamente spazioso.

Può essere realizzato in legno trattato, in metallo galvanizzato o in pvc e in genere è montato su pali che lo mantengono sollevato da terra. In questo modo viene assicurata una corretta areazione interna.

Alcuni modelli hanno un recinto sottostante per consentire agli animali di muoversi in libertà.

  • Recinto

Solitamente di grandi dimensioni, è pensato per allevamenti su grande scala. La struttura è formata da un telaio in acciaio, su cui è posizionata una rete metallica.

È coperto da un tetto impermeabile che è resistente alle intemperie e protegge dai raggi uv.

Tieni presente che, essendo completamente privo di nidi e di posatoi, è pensato più come spazio per far razzolare gli animali che come pollaio professionale vero e proprio, a meno che non prevedi di allestire un’adeguata struttura al suo interno.

A conti fatti non è il tipo più economico.


Come scegliere il pollaio

Quando sei alla ricerca di un pollaio di marca, la cosa più importante è tenere in massima considerazione le esigenze del pollo.

Sulla base di questo, qui di seguito trovi gli aspetti fondamentali che caratterizzano questo tipo di struttura.

  • Dimensioni

I polli sono animali socievoli, che amano vivere in gruppo. Ciò non significa farli vivere forzatamente in un ambiente angusto.

In genere si calcola almeno un metro quadrato di spazio per un animale di media grandezza.

  • Benessere del pollo

Oltre ad essere perfettamente isolanti, le pareti del pollaio non devono avere fessure: è in questi anfratti che possono proliferare gli acari rossi.

Tali parassiti si nascondono nelle crepe del pollaio in legno durante il giorno ed escono di notte per nutrirsi del sangue dei polli. Una tale situazione provoca stress e comportamenti aggressivi: vedi i polli che iniziano a beccarsi a vicenda.

Possono anche insorgere malattie come l’influenza aviaria.

I buoni pollai sono sempre imbiancati con calce per prevenire gli acari rossi. Se sei pratico di fai da te puoi cimentarti da solo!

Una struttura completamente chiusa aiuterà a tenere gli altri uccelli a distanza.

  • Igiene

I polli non dovrebbero scorrazzare tra i propri escrementi.

Come rivestimento per pavimenti puoi scegliere tra paglia, fieno, lettiera di canapa o trucioli di legno di pino.

La cosa migliore è comunque una griglia. Controlla sempre se puoi svuotare e pulire facilmente questo componente tramite un vassoio galvanizzato.

  • Nido

La gallina ha bisogno di tempo e di tranquillità per la cova delle uova.

La soluzione ideale è quindi quella di posizionare il nido nella parte più buia del soppalco. È utile se è presente una porta per la raccolta delle uova deposte senza dover entrare nel pollaio.

  • Trespolo

In natura, i polli dormono sui rami alti degli alberi. In questo modo sono al sicuro come in un rifugio, perché i predatori non possono raggiungerli.

Anche nel pollaio l’animale si sente più protetto se riesce a dormire in una posizione sopraelevata.

Ecco perché è importane che la struttura sia dotata di uno o più trespoli.

  • Sistema di chiusura

Quando inizia a far buio, il pollo entra istintivamente nel pollaio. E di notte non esce mai.

Per proteggerlo dai predatori è necessario che la struttura sia provvista di una porta, che avrai cura di chiudere nelle ore serali.

Ci sono innumerevoli predatori che cercano le tue galline da esterno o le loro uova, tra cui volpi, faine, martore, puzzole, ermellini, donnole e il procione.

Alcuni pollai hanno un timer e un sensore per aprire e chiudere automaticamente la porta crepuscolare.

Posizionamento del pollaio

Anche il posizionamento del pollaio gioca un ruolo importante. Vediamo come fare.

miglior-pollaio
  • Terreno

Prima di tutto è necessario posizionare la struttura su un terreno ben drenato. I polli che zampettano in una pozza di fango hanno maggiori probabilità di ammalarsi e possono trasmettere malattie più rapidamente.

Assicurati quindi che l’acqua riesca a drenare bene oppure posiziona il pollaio in un punto sopraelevato.

  • Orientamento

In secondo luogo, è importante che l’apertura del pollaio sia rivolta a sud o ad est.

In questo modo può ricevere una maggiore quantità di luce solare, che riscalda e piace tanto ai polli.

  • Vegetazione

Ci sono diverse piante che sono velenose per il pollo.

Assicurati che nei dintorni del tuo allevamento non ci siano…

  • piante di pomodoro
  • stelle di Natale
  • agrifogli
  • rododendri
  • mughetti
  • bossi
  • piante di maggiociondolo (pioggia dorata)

Pulizia del pollaio

La facile pulizia del pollaio è un aspetto di fondamentale importanza.

Secondo l’opinione degli esperti, te ne devi occupare almeno una volta alla settimana. Un pollaio pulito è la condizione necessaria per favorire il benessere dei polli.

Ecco cosa fare:

  • raschia il letame dai trespoli e dai nidi di deposizione
  • pulisci il pavimento
  • di tanto in tanto si consiglia di disinfettare il pollaio per prevenire le malattie
  • cambia la sabbia almeno una volta ogni sei mesi

Quando pulisci il pollaio, controlla sempre da ogni parte per vedere se ci sono creature indesiderate.

Al momento di acquistare il pollaio accertati che sia di semplice manutenzione.

Riesci a raggiungere facilmente i trespoli e i nidi?

Non da ultimo, tieni presente che la dotazione di cassetti laterali estraibili per le feci velocizza la pulizia.

Come costruire un pollaio fai da te


I migliori pollai

Domande frequenti

Come devo allestire il mio pollaio?

In genere un pollaio è costituito da una struttura chiusa, con una porta d’accesso (difficilmente ci sono 2 porte). Alcuni modelli sono dotati di porta pollaio automatica che si apre e si chiude agli orari programmati.

Di giorno i tuoi polli staranno preferibilmente all’aperto: prevedi quindi una recinzione per evitare che si spostino dappertutto.

Di notte invece si ritirano nel pollaio. Hanno bisogno di uno o più trespoli su cui posarsi per dormire.

Le galline ovaiole ricercano un luogo tranquillo per deporre le uova: ecco perché è importante posizionare i nidi nel punto più buio e isolato.

E non dimenticare cibo e acqua!

Perché i pollai sono posti su pali?

Ci sono diverse ragioni per cui il pollaio viene progettato in modo sopraelevato.

Innanzitutto, favorisce la circolazione dell’aria ed evita che i polli siano a contatto con un terreno fangoso, tipico dell’area rurale.

Inoltre, si evita che i topi possano scegliere il tuo pollaio come luogo casalingo perfetto per nidificare.

Non da ultimo, protegge i tuoi animali dalle minacce dei predatori come un vero e proprio rifugio anti volpe.

Ogni quanto devo pulire il pollaio?

Fallo settimanalmente.

Cambia la lettiera e rimuovi il letame dai trespoli. Nel pollaio, scava leggermente il terreno in modo che le feci non possano formare uno spesso strato.

Controlla la presenza di tracce di acari rossi e parassiti. In ogni caso è bene disinfettare ogni tanto il pollaio con della calce.

Rimuovi sempre il cibo avanzato e fai in modo che sia sempre disponibile acqua fresca e pulita.

Una o due volte l’anno programma una pulizia approfondita di tutte le componenti del pollaio.

E non dimenticare che per garantire i tuoi polli un adeguato benessere devi farli vivere in un ambiente pulito.

Cosa è meglio mettere sul pavimento del pollaio?

Una buona soluzione per un pollaio chiuso è costituita dai trucioli di legno e dalla paglia. Tra l’altro hanno anche un buon odore.

Tuttavia se il pollaio è scoperto, entrambi questi materiali si possono inzuppare con la pioggia, rendendo necessaria la loro rimozione il prima possibile.

Un’interessante alternativa per il soppalco notturno è la lettiera di canapa. Si tratta di una copertura del suolo che assorbe bene e si asciuga anche rapidamente.

Anche l’uso della paglia di tabacco è una buona idea in quanto assorbe bene e tiene a bada gli acari rossi.

Quanto dovrebbe essere alto un pollaio?

Considera un’altezza di almeno novanta centimetri nel punto più basso della struttura.

Come faccio a mantenere il pollaio in inverno?

Il problema più grande è l’acqua potabile che congela. Il modo più efficiente per evitare questo inconveniente è installare un piccolo scaldabagno.

È anche importante che il pollaio non sia gigante e sovradimensionato in rapporto al tuo allevamento.

I polli amano rannicchiarsi insieme in inverno e una casetta più piccola li mantiene a una temperatura ideale grazie al loro calore corporeo.

Conclusioni

Per allevare polli sani e felici il pollaio deve essere in grado di soddisfare i loro bisogni primari.

Deve avere abbastanza spazio per farli vivere serenamente, ma deve anche permetterti di gestire la pulizia nel modo più semplice possibile.

Non da ultimo, è importante che offra una protezione efficace contro i predatori.

I polli di oggi devono stare attenti non solo alle volpi, ma anche ai cani e gatti domestici e persino alle auto che circolano nei paraggi. Tienilo presente quand

POSTA UN COMMENTO