Miglior-Salvagente-Per-Cani

Quando andiamo in vacanza al mare o al lago con il nostro amico e andiamo a farci un giro in gommone, il noleggiatore si premurerà di farci indossare un giubbotto salvagente perché non si sa mai… a prescindere da quando siamo bravi a nuotare, il salvagente è una sicurezza in più ed è importante poter proteggere anche il nostro amico a quattro zampe se sappiamo che entrerà in contatto con l’acqua.

Inoltre alcune razze hanno più bisogno di un supporto galleggiante proprio a causa delle particolari caratteristiche fisiche. Prima di tuffarci per un bagno rinfrescante, pensiamo: “sarebbe meglio fargli indossare un salvagente?”. Se la risposta è sì – o se siete abbastanza curiosi da scoprire di più sull’argomento – immergetevi con noi in questo interessante articolo!

I Migliori Salvagenti per Cani

Qual è il migliore salvagente per cani?

L’idea di mettere un salvagente a un cane, animale che ha perfino un suo stile di nuoto (“a cagnolino”), può far sorridere e va detto che alcuni modelli di salvagente per cani puntano molto proprio sul fattore ironia, con forme ispirate ai pesciolini o alle sirene. Ma pensiamoci bene: quanti pericoli ci sono in acqua su cui non possiamo avere un controllo? Le correnti, una medusa, le imbarcazioni… perché mettere a rischio la sicurezza del nostro migliore amico quando con un piccolo accorgimento possiamo mantenerlo al sicuro?

E allora iniziamo ad esplorare insieme alcuni fra i prodotti più venduti online per farci un’idea delle alternative presenti sul mercato e identificare il migliore salvagente per cani per le vostre esigenze:

1. Salvagente per cani piccoli JunBo

Realizzato in schiuma Oxford e polietilene di alta qualità, resistente e traspirante, offre il massimo comfort e un alto livello di sicurezza grazie alle maniglie resistenti e alle cinghie regolabili in nylon per assicurare un’ottima vestibilità senza comprimere il collo o il petto, è inoltre sagomato per aderire perfettamente alla curva del corpo del cane. La sua simpatica forma a pesce pagliaccio che lo rende assolutamente irresistibile!

2. Salvagente per cani EzyDog

Questo salvagente per cani è dotato di impugnatura dorsale per una presa sicura ed è realizzato con una schiuma esclusiva ultra-galleggiante che assicura che il cane possa restare sempre a galla. È munito di cinghie toraciche imbottite per il massimo comfort e ha un anello a D in nylon per potersi agganciare al guinzaglio in caso di necessità.

3. Salvagente per cani Ploopy

Questo salvagente per cani di taglia media misura 50-58cm in vita, 30-43cm sul collo, e 30 cm di lunghezza posteriore. È perfetto per garantire la sicurezza durante del cane in acqua grazie anche alle comode chiusure in velcro e ai lacci in nylon. Ha una robusta maniglia sulla schiena per afferrarlo saldamente sia in acqua che fuori. Realizzato in fodera di poliestere e neoprene. È completamente regolabile sulle misure e sulla taglia proprio amico a quattro zampe.

4. Salvagente per cani Labrador

Questa divertentissima giacchetta salvagente in stile squalo o pesce pagliaccio è realizzato in tessuto professionale per immersioni subacquee ad alta densità e galleggiabilità. Effetto caldo, proteggere la vita e l’addome del cane mentre nuota. Ha cinghie in nylon regolabili, fibbie a rilascio rapido e velcro sul collo e sul ventre che ne assicurano la perfetta vestibilità. La comoda maniglia dorsale è indispensabile per aiutare il cane a entrare o uscire dall’acqua e per afferrarlo in caso di emergenza.

5. Salvagente per cani Baltic

Si tratta di un modello semplice dal colore sgargiante ispirato ai giubbotti di salvataggio, è dotato di cinghie esterne in 3 punti in nylon molto resistente, con agganci regolabili a pressione, e di una maniglia dorsale ad anello sempre in nylon. Anche questo modello è munito di anello a D che permette di agganciare il cane al guinzaglio in caso di necessità. È disponibile in tutte le taglie, dalla più piccola per i cani fino ai 3 kg ai cani più grandi, che superano i 40 kg.

6. Salvagente per cani Ruffwear

Si tratta di un giubbotto molto semplice ma molto ben progettato, cn tanti piccoli accorgimenti che lo rendono un salvagente molto sicuro. Innanzitutto ha un design compatto e non ingombrante, con aggancio sul collo regolabile e  due cinghie esterne regolabili.

Tutte le cinghie e gli agganci in plastica regolabili sono coperti per maggior sicurezza e sono tenuti compatti da un nastro in velcro. Ha una maniglia imbottita dorsale, un anello a D per il guinzaglio sotto la maniglia e un piccolo punto d’aggancio per la luce di sicurezza (venduta separatamente). È dotato inoltre di superfici riflettenti. Un ottimo rapporto qualità prezzo per questo salvagente ad alta densità, disponibile in tutte le taglie dalla XXS alla XL, in 3 colori brillanti: rosso, azzurro e arancione.

7. Salvagente per cani Jeerui

Un simpaticissimo salvagente per cani in tre forme una più divertente dell’altra fra squalo, pesciolino rosa e pesce pagliaccio, è realizzato in tessuto Oxford di alta qualità con imbottitura extra, resistente e traspirante.

Ha una maniglia dorsale con impugnatura ergonomica e cinghie esterne regolabili in nylon con agganci a scatto in plastica e anello a D in plastica resistente sulla schiena. È disponibile in 3 misure: S: 32 – 54 cm M: 44 – 64 cm L: 69 – 80 cm. È un modello pratico, leggero e resistente… per trasformare il proprio cagnolino in un pericolosissimo pesce cane!

8. Salvagente per cani brachicefali LvRao

È un salvagente per cani pensato anche per le necessità specifiche di cani brachicefali infatti ha un cuscinetto galleggiante sotto al collo che sostiene il muso durante il nuoto, riparandolo dall’acqua.

Il modello è a forma di sirena, in tessuto coloratissimo e riflettente per massimizzare la visibilità. È completamente imbottito, anche sotto la pancia, per proteggere anche dal freddo, regolabile sia sul collo che in due punti addominali.

Le cinghie in nylon hanno ganci in plastica a scatto. La maniglia dorsale non è imbottita ed è munita di anello a D per il guinzaglio. Oltre alla superficie vistosa ha anche due strisce riflettenti per la visibilità notturna.

9. Salvagente per cani Victorie

Si tratta di un modello semplice in un bel colore arancione brillante con strisce riflettenti sui lati e maniglia non imbottita sulla schiena in nylon. Il materiale galleggiante è ad alta densità e l’esterno è in poliestere Oxford: molto robusto e resistente.

Le cinghie di fissaggio su collo e addome sono regolabili e hanno agganci a scatto in plastica dura. L’addome è coperto per massimizzare la termoregolazione ed è dotato di chiusura a velcro, così come per il collo. È disponibile in tutte le taglie, dalla S alla XL.

Perché proprio un salvagente per cani?

salvagente-per-cani

Alcune razze di cane sono particolarmente predisposte al nuoto e si sentono più a proprio agio fra i flutti che non sulla terra ferma. Ma poi ce ne sono altre che in acqua non si sentono molto a loro agio, senza contare che nuotare richiede un certo sforzo fisico e se Fido non riesce a toccare per terra, si può stancare molto facilmente. Il rischio è che possa affogare e questo rischio c’è anche se il cane è un buon nuotatore perché i pericoli dell’acqua alta sussistono per tutti, umani compresi.

Far indossare un salvagente per cani al proprio amico a quattro zampe è una buona idea se siamo in vacanza sul lago o vogliamo fare con lui un giro in barca. Anche se il mare è più vasto e le onde e le correnti possono essere molto più forti, le acque dolci hanno una spinta di sollevamento verso l’alto minore perché manca la concentrazione salina. Nei laghi l’acqua può essere improvvisamente più profonda senza contare che spesso c’è più movimento sia a riva che al largo, fra barche, traghetti, ecc… L’acqua del lago è anche più fredda, c’è il rischio che si formino crampi improvvisi. Detto ciò, consigliamo l’ausilio di un salvagente per cani anche ai bagnanti marini e non solo lacustri.

Quali cani hanno bisogno di un salvagente?

Alcune razze di cani hanno bisogno di un aiuto per galleggiare, nuotare e godersi con noi il tempo a bordo spiaggia senza il rischio di affogare. Ma quali razze di cani hanno la necessità indossare un salvagente?

  • Razze brachicefale – i cani con i musi schiacciati o i musi molto corti (i così detti “cani brachicefali”) soffrono comunemente di problematiche legate alla respirazione. Per questi cani nuotare non è un’esperienza semplice e spensierata perché per poter tenere la testa fuori dall’acqua la devono letteralmente sollevare all’indietro e restare sempre in questa posizione non esattamente comoda. Come conseguenza il corpo viene spinto verso il basso, affondando. Alcune razze di cane di questo tipo sono i carlini, i bulldog, i boxer ma anche chihuahua e shi tzu.
  • Cani con teste grandi – ci sono poi alcuni tipi di cani con teste molto grandi – naturalmente commisurate alla corporatura. Per esempio bulldog francesi, bulldog inglesi, bull terrier… la taglia e il peso della testa li fanno cadere in avanti obbligandoli a fare enormi sforzi per galleggiare in acqua per mantenere il corpo in orizzontale.
  • Cani corpulenti – alcuni cani sono semplicemente pesanti, per stazza e muscolatura. Hanno anche una struttura ossea molto più densa che li rende più pesanti in acqua, per stare a galla e nuotare devono fare grandi sforzi fisici. Pensiamo per esempio ai mastini, ai bulldog o ai basset hound.
  • Cani con zampe corte – anche se il nostro cane non è particolarmente grande e pesante potrebbe lo stesso avere fatica a nuotare perché le gambe sono talmente corte da obbligarli a muoverle molto velocemente per poter andare avanti e anche questo comporta uno sforzo fisico prolungato e intenso. Alcuni di queste razze sono i bassotti, i basset hound e alcuni terrier.

Purtroppo l’unico modo di scoprire se il nostro cane riesce a nuotare bene e senza fatica è metterlo in acqua e fare la prova sul campo, a meno che il vostro cane non sia già fra quelli elencati in questi quattro mini-profili. Possiamo fare delle prove in acqua purché bassa e sicura, con noi vicini. Ricordiamoci che un salvagente per cani è anche un aiuto perfetto per migliorare le abilità di nuoto dei nostri amici pelosi che potranno esercitarsi in sicurezza. Sono anche ottimi supporti per la ginnastica in acqua, se il cane deve riprendersi da un intervento o è affetto da patologie reumatiche o muscolo-scheletriche, come piccole imbracature per cani ma da acqua.

Un cane che soffre di malattie muscolo-scheletriche, di atrite, di problemi alle anche, troverà sollievo nel muoversi in acqua perché l’acqua sostiene il peso del corpo riducendo lo sforzo e la pressione sulle giunture. Non a caso una delle tecniche di riabilitazione più efficaci è proprio la ginnastica in acqua. Sarà preferibile farla in ambienti sicuri con acqua temperata: un cane che soffre di artrite è più sensibile agli sbalzi termici e l’acqua fredda di un lago può non essere la scelta migliore.

Caratteristiche di un buon salvagente per cani

Miglior-Salvagente-Per-Cani

Un salvagente per cani è semplicemente un giubbottino galleggiante che abbraccia il corpo dell’animale impedendo che affondi. Anche se a prima vista non ci sembra particolarmente complicato, un buon salvagente per cani deve necessariamente avere alcune caratteristiche qualitative, strutturali e di sicurezza:

  • Materiali di prima qualità – scegliamo sempre prodotti realizzati con materiali di prima qualità, resistenti allo strappo, ad alta densità, in grado di resistere a ogni condizione atmosferica.
  • Facilità d’utilizzo – un salvagente per cani deve essere facile da usare e quindi molto semplice da far indossare e da togliere. Osserviamo la posizione delle cinghie, dei ganci e i tipi di chiusura sul giubbottino per assicurarci che ci siano congeniali. Assicuriamoci inoltre che non siano d’intralcio ai movimenti del cane, che non gli diano fastidio. Prima di utilizzarlo in acqua facciamo pratica a casa. È bene essere sicuri di riuscire ad agganciarlo e sganciarlo in poco tempo, conoscere bene la collocazione di tutte le maniglie e verificare che il cane riesca a muoversi in modo naturale quando lo indossa.
    • Maniglie – un buon salvagente per cani deve avere almeno una maniglia dorsale molto robusta. Le maniglie sono molto importanti perché ci permettono di avere una presa immediata in caso di emergenza ma ci aiutano anche a farlo uscire dall’acqua o su e giù dalla barca, dal molo… in totale sicurezza. Sappiamo che quando un cane si spaventa e va in panico, non riescono a rispondere ai nostri richiami e i loro movimenti incontrollati possono farli allontanare rapidamente da noi o renderci molto difficile il compito di poterli avvicinare per trarli in salvo. Grazie a una maniglia dorsale o laterale possiamo afferrarli e tirarli a noi in piena sicurezza, con un solo gesto, per tirarlo fuori dalle situazioni di pericolo.
  • Buona vestibilità – è importante che il salvagente per cani abbia una vestibilità corretta, per evitare che si sfili nel momento del bisogno o che si sposti intralciando i movimenti natatori e rischiando di mettere in pericolo la vita del nostro cane. Un buon salvagente potrà essere regolato per messo di cinghie e ganci scorrevoli.
  • Cinghie e agganci interni – anche se non tutti i modelli hanno cinghie e agganci situati all’interno del giubbotto invece che all’esterno, è un aspetto extra che ne migliora le caratteristiche di sicurezza perché saremo certi che non resterà impigliato in qualche sporgenza pericolosa mentre nuota, da rami a rocce ma anche parti della barca, del pontile, ecc…

Domande frequenti

🐕‍🦺 1. Il mio cane deve indossare un salvagente?

Un salvagente per cani non ha aspetti di pericolosità e, anzi, può salvare la vita del cane in situazioni d’emergenza totalmente imprevedibili. Se per nuotare a riva o in piscina non sono indispensabili, a meno che la struttura fisica del cane lo richieda, sarà indispensabile farglielo indossare se andiamo in barca o su un altro mezzo di trasporto a motore o a vela insieme al cane che potrebbe essere sbalzato fuori per la velocità o, in caso di ribaltamento, trovarsi in acque profonde e lontane e potrà cosi restare a galla senza rischi.

🐕‍🦺 2. Posso portare il cane sulla barca?

Possiamo portare il cane su una barca e fargli fare il bagno in acqua ma dobbiamo assicurarci di rispettare alcuni aspetti legati alla sicurezza come fargli indossare un salvagente per cani e fargli fare una prova di breve durata per vedere se il cane sta male durante il viaggio o ha paura, o se invece apprezza l’esperienza.

POSTA UN COMMENTO