Razze di gatti con gli occhi azzurri

Gli occhi azzurri sono sempre in grado di trasmettere sensazioni davvero molto particolari, si tratti di persone o di animali. Esistono infatti diverse razze di gatti con gli occhi azzurri che ti sapranno di certo conquistare con il loro sguardo magnetico e affascinante.

Diciamoci la verità, se i cani sono i migliori amici dell’uomo, i gatti sanno farsi amare per la loro innata eleganza, l’indipendenza e l’intelligenza. Se a queste caratteristiche aggiungiamo anche il fatto che alcune razze possono avere degli occhi di un colore profondo come l’azzurro, beh, non c’è modo di non essere rapiti dalla loro bellezza.

Perché i gatti hanno gli occhi azzurri?

Sappiamo che i gatti possono avere gli occhi di molti colori diversi, fra i più diffusi di certo ci sono il giallo e l’arancione, anche se non mancano i gatti con gli occhi verdi. Eppure alcuni gatti hanno gli occhi azzurri. Una tonalità che è poco comune ma che è impossibile non notare immediatamente quando la vediamo.

Da cosa dipende questa eccezione? La ragione è di tipo scientifico, infatti se un gatto cresce con gli occhi di color azzurro è perché da cucciolo, nel periodo in cui dovrebbe iniziare a produrre la melanina, la colorazione degli occhi non si è sviluppata.

Questa mancanza di melanina si manifesta durante le prime 6 settimane di vita. Potrebbe inoltre capitare, ma non è detto, che tale gene agisca anche sul manto dei gatti e permetta quindi loro di avere il pelo completamente bianco o tendente al bianco.

C’è un legame fra i gatti con gli occhi azzurri e la sordità?

Secondo dati ufficiosi, solo il 5% dei gatti ha il pelo di colore interamente bianco. All’interno di questo esiguo 5%, fra il 15% e il 40% di essi hanno anche gli occhi azzurri.

Purtroppo però, la maggior parte di questi splendidi animali è a forte rischio di sordità. Tra le altre razze, comprese quelle multicolore, la questione della sordità felina risulta essere piuttosto rara.

I gatti con eterocromia possono essere sordi?

L’eterocromia è un fattore genetico che permette al gatto di avere due occhi di colore diverso. Riagganciandoci a quanto detto nel paragrafo precedente, è curioso notare come talvolta la sordità colpisca solo l’orecchio in corrispondenza dell’occhio azzurro. Si tratta comunque di casi eccezionali, inutile quindi dare per scontato che qualsiasi gatto con uno o entrambi gli occhi azzurri sia sordo.

Come scoprire se il tuo gatto è sordo

Se hai un gatto con gli occhi azzurri e vuoi verificare se il suo udito funziona correttamente, puoi fare un semplicissimo test. Avvicinati al gatto mentre ti dà le spalle, senza che si accorga della tua presenza, poi fai un rumore improvviso piuttosto forte (ad esempio, battere le mani) e osserva cosa fa.

Se reagisce, il gatto ha un buon udito. Se invece non noti nessuna reazione, potrebbe esserci un problema. Prova a fare un secondo rumore o a battere le mani un po’ più forte. Se anche in questo secondo test il gatto non reagisce, è consigliabile fare una visita dal veterinario.

Un altro metodo che potrebbe funzionare è quello di aprire una scatoletta di cibo. Se il tuo gatto è particolarmente goloso, vedrai che non appena sentirà aprirsi la confezione (o scuotere la scatola dei croccantini), arriverà da te in men che non si dica. Tuttavia questo metodo è meno affidabile del precedente perché il gatto potrebbe vederti mentre ti avvicini al cibo o sentire l’odore.

Potrebbe interessarti anche: Il Gatto Munchkin

Qui di seguito ti presentiamo le razze di gatti dagli occhi azzurri:

1. Il gatto Himalayano

gatto-himalayano

Il gatto himalayano è un incrocio tra il gatto persiano e il gatto siamese. Chiamato anche persiano colorpoint o persiano himalayano, ha due occhi di un blu molto intenso e brillante. Si tratta di un gatto di medie dimensioni, con ossa tendenzialmente piuttosto pesanti e il manto soffice e lungo che deve essere spazzolato con una certa regolarità. Proprio il suo particolare pelo ricco e folto lo fa sembrare un gatto di taglia più grande rispetto alle sue reali dimensioni.

In molti casi, la parte centrale del muso è di color marrone scuro talmente intenso da far sembrare che abbia il naso leggermente schiacciato. La folta coda è un altro elemento distintivo di grande fascino di questa razza felina.

A livello caratteriale, il gatto himalayano è piuttosto socievole e ama la compagnia dell’uomo. In genere viene descritto come un animale particolarmente coccolone, che attira l’attenzione dei padroni con il rumore delle sue fusa e talvolta dei leggeri miagolii. Inoltre, adora anche giocare, pur non essendo una delle sue caratteristiche principali.

2. Il gatto Persiano

gatto-persiano

Il gatto persiano proviene dalle antichissime regioni della Mesopotamia. Si tratta di una razza conosciuta e molto apprezzata per il suo manto fluente e morbidissimo al tatto che può avere molte colorazioni diverse. Molto diffusi i gatti persiani di colore grigio, blu, bianco, nero, arancione, oltre agli incroci (ad esempio il persiano esotico).

Ha un muso rotondo, con due grandi occhi che, sebbene nella maggior parte dei casi siano di colore azzurro, possono essere anche di altri colori. Di norma, i persani con il manto bianco hanno occhi di colore azzurro.

È davvero facile innamorarsi dei gatti persiani perché, con la loro indole dolce e affettuosa, sanno ricambiare le attenzioni che diamo loro quotidianamente. È una razza felina mansueta, che ama fare amicizia con gli esseri umani in generale, siano essi adulti o bambini, e va d’accordo con altri animali domestici (cani inclusi).

Si adatta a qualsiasi tipo di casa, anche se preferisce non essere lasciato solo per troppo tempo. Per quanto riguarda la cura personale, il pelo dovrà essere spazzolato ogni giorno per evitare la formazione di nodi che, se trascurati, possono causare fastidi e irritazioni dovuti all’accumulo di sporcizia.

3. Il gatto Ragdoll

gatto-ragdoll

Due piccoli zaffiri: gli occhi del gatto ragdoll ti rapiranno non appena incrocerai il suo sguardo. Con quel suo musetto dolce e lo sguardo magnetico, è praticamente impossibile resistere al fascino di questa razza. Non a caso il suo nome (tradotto letteralmente dall’inglese) è “bambola di pezza”, perché a guardarlo è talmente bello da sembrare finto.

Ha un carattere dolce e mansueto, adatto alla vita in famiglia. Sono in molti a sostenere che sia il gatto più affettuoso in assoluto. Se ti sposti di frequente, sappi che questi gatti generalmente non patiscono i viaggi e, anzi, amano esplorare i nuovi ambienti. Addirittura, alcuni padroni portano i ragdoll a passeggio al guinzaglio, come un cagnolino, e i mici sembrano proprio apprezzare.

Ma non farti ingannare dalla sua bellezza eterea, il gatto ragdoll sa essere anche molto buffo, in particolare quando dorme. Dotato di particolare flessibilità, lo vedrai assumere le posizioni più improbabili e ti strapperà ben più di una risata.

C’è un aspetto di questa razza che, tuttavia, va valutata con particolare attenzione. In parte è un pregio ma allo stesso tempo può rappresentare un fattore di rischio. Questi gatti hanno una soglia del dolore molto elevata, ciò significa che non mostrano facilmente quando stanno male e dovremo essere noi a “entrare in simbiosi” con loro per cogliere i minimi cambiamenti nel comportamento e portarli subito dal veterinario. Ad esempio, potrebbe ferirsi mentre stiamo giocando e non rendercene subito conto.

Potrebbe interessarti anche: Il Gatto Nano

4. Il gatto sacro di Birmania

gatto-sacro-di-birmania

Il gatto sacro di Birmania è ancora oggi venerato nel suo Paese di origine, e non solo! Impossibile non notare questa splendida razza dal corpo massiccio, lungo, con zampe corte e muscolose, in particolare quando il tuo sguardo si poserà sui suoi occhi di colore blu intenso.

Per quanto riguarda il colore del mantello, i gatti sacri di Birmania si possono trovare di diverse tonalità:

  • Seal point
  • Blue point
  • Chocolate point
  • Lilac point
  • Red point
  • Cream point
  • Tortie point
  • Tabby point

Questo felino è molto intelligente e piuttosto tranquillo. Non è assolutamente aggressivo e tende ad andare d’accordo sia con gli esseri umani che con gli altri animali.

Di certo non è il tipo di gatto che ama la solitudine e apprezzerà sia la vita da appartamento che la possibilità di godere di un po’ di aria aperta di tanto in tanto. Sempre pronto a giocare ogni volta che ne ha l’occasione, è un gatto adatto anche alle famiglie con bambini. Leggermente esigente per quanto riguarda il cibo, tende a mangiare piuttosto poco e a fare un po’ il difficile.

5. Il gatto Balinese

gatto-balinese

Anche il gatto balinese è una razza felina piuttosto diffusa nel nostro Paese. Originario degli Stati Uniti d’America, pare che il nome “Gatto Balinese” derivi dai suoi movimenti particolarmente sinuosi e vellutati che ricordano quelli delle famose danzatrici dell’isola di Bali.

Si tratta di un gatto di corporatura più slanciata, se paragonata ad altre razze feline con gli occhi azzurri, ha un pelo semi-lungo e un portamento talmente fine da risultare quasi superbo.

In genere, il muso del gatto balinese è caratterizzato da una maschera di colore marrone scuro, anche se è possibile trovare varianti con una colorazione piuttosto uniforme. Il taglio degli occhi è prettamente a mandorla, con l’iride di un azzurro molto intenso e penetrante.

Dal profilo della costituzione, si considera un gatto di taglia media, ha delle gambe piuttosto lunghe e affusolate che terminano in quattro zampette di piccole dimensioni. Vedere un gatto balinese in sovrappeso è decisamente raro.

Caratterialmente, la razza tende ad essere piuttosto affettuosa con gli esseri umani, anche se non rinuncia alla tipica indipendenza felina. Si abitua alla routine della famiglia e si ritaglia i propri spazi per il riposo e il gioco. È un gatto che ama divertirsi ed è adatto ai bambini, che a loro volta si divertiranno molto giocando con lui.

6. Il gatto Siamese

gatto-siamese

Gatto marrone, occhi azzurri, portamento elegante: il siamese è forse la razza di gatti dagli occhi azzurri più conosciuta in Italia e nel mondo. Amante della compagnia, è perfetto per chi ama i felini dal carattere vivace e il portamento elegante.

Anche se il suo sguardo è sornione, il siamese ha un carattere abbastanza determinato. Sa esattamente quello che vuole e come ottenerlo. Ha un’indole indipendente e cercherà coccole e attenzioni solo quando ne avrà voglia. Inutile forzarlo, difficilmente riuscirai a ottenere risultati diversi.

La corporatura dei gatti siamesi è snella e muscolosa. Si muovono con agilità scattante, ma senza rinunciare mai alla loro particolare leggiadria. Il collo è solitamente un po’ più lungo rispetto ad altre razze, hanno zampe affusolate e ben proporzionate rispetto al resto del corpo. Il taglio degli occhi, azzurri, è a mandorla e ha un tipico mantello a pelo corto sfumato sulle tonalità del marrone.

Non essendo un gatto a pelo lungo, la cura del pelo è meno impegnativa. Non ha bisogno di spazzolate giornaliere, ad esempio, ma ha comunque bisogno di essere mantenuto in ordine per eliminare i peli morti e la sporcizia. Solitamente sia le orecchie che la coda e le zampe avranno una colorazione piuttosto uniforme che può andare da un rosso un po’ più scuro verso una tinta color cioccolato.

Potrebbe interessarti anche: Le 11 Razze Di Gatti Giganti

7. Il gatto Ojos Azules

Il suo nome è già rivelatorio: il gatto Ojos Azules è celebre per il colore degli occhi azzurro brillante. Si tratta di una razza felina piuttosto rara ma sicuramente molto apprezzata da tutti quei fortunati padroni che hanno avuto l’occasione di possederne un esemplare.

L’ojos azules è un gatto di taglia media e dalla corporatura uniforme. Il suo mantello è mediamente corto (anche se esistono alcune varianti con il pelo un po’ più lungo) ed è molto diffuso nella colorazione bianca. Dal punto di vista della cura del pelo non ha bisogno di particolari cure, se non le regolari spazzolate che daremmo a un qualsiasi tipo di gatto a pelo corto.

Per quanto riguarda invece il carattere, il gatto ojos azules è una razza molto affettuosa e che ama stare in compagnia degli esseri umani, di qualsiasi età. Un po’ più di cautela, invece, va prestata all’introduzione di altri animali in casa. Per questo sarebbe meglio valutare con l’allevatore in modo da avere un quadro più soggettivo sul carattere del cucciolo. Di certo l’ojos azules è un eccellente gatto domestico.

Fonti:

Ambulatorio Avanzi Mori: https://avanzimorivet.it/index.php/home/gatto/sordita-congenita/

Aniwell: https://www.aniwell.it/it/blog/cani-ed-eterocromia-le-cause-di-un-fenomeno-affascinante/

Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Sindrome_di_Waardenburg

POSTA UN COMMENTO